aaaaarido…

27 marzo 2012 Commenti chiusi

Oggi ci saranno 23 gradi ed uno splendido sole primaverile, come le ultime due settimane del resto… è il 27 marzo.
Il sito meteo privato Meteo Montecchio Maggiore indica che ad oggi ci sono stati 4,3 mm di pioggia durante il mese di marzo, e che da inizio anno le precipitazioni ammontano allo straordinario totale di 40,5 mm.
Le previsioni del tempo sono scoraggiati, se uno come me ha provato per la prima volta a piantare le patate: alcuni giorni fa la pioggia sembrava dovesse arrivare verso il 1 di aprile, ma oggi scorrendo ilmeteo.it mi accorgo che per l’ennesima volta il traguardo delle ormai indispensabili pioggie si è spostato in avanti ancora di una settimana… ora sembra che la prima vera pioggia non arriverà che verso il 7 di aprile.

Comincio a capire come si sente un etiope quando guarda allo splendido cielo azzurro, terso e luminoso: e le mie patate?!?

Share
Categorie:...e non mi piace Tag:

No TAV… No Dal Molin… No Schei

4 marzo 2012 Commenti chiusi

Con l’aria di bufera che tira in questi giorni in val di Susa con le manifestazioni No-TAV mi ha fatto sorridere quando ho letto questa dichiarazione del sindaco di Vicenza Variati a proposito della futura tangenziale nord-est della città, impantanata per assenza di decisioni (e di fondi):

Non intendo farmi prendere in giro: l’accordo tra Vicenza e lo Stato è stato firmato dalle più alte cariche dell’esecutivo allora in carica. Sarebbe gravissimo che il governo Monti non onorasse gli impegni previsti in un protocollo sottoscritto dal suo predecessore.”

L’atteggiamento di ente locale e stato sono paradossalmente rovesciati, l’antitesi che ne risulta è piuttosto comica… se Monti fosse veneto avrebbe risposto tosi, non ghe xe schei!

Fonte: il Giornale di Vicenza online, “Tangenziale nord: 30 milioni a chilometro” del 12/02/2012

Share
Categorie:...e non mi piace Tag:

Il pescatore

28 febbraio 2012 Commenti chiusi

Ci sono canzoni che fanno parte di te, che, vecchie quanto vuoi, non riesci a non amare. Il pescatore, di Fabrizio de Andrè, è una di queste canzoni. Questo vale per me, non necessariamente per altri.

Detto questo, penso che questa canzone e questo arrangiamento facciano parte della storia della musica italiana: incontournable, direbbero i francesi.

Share
Categorie:musica e spettacolo Tag:

Gli Idraulici del Suono invadono Venezia

16 febbraio 2012 Commenti chiusi

 

Che giornata, ragazzi!

Share
Categorie:musica e spettacolo Tag:

Le buone vecchie tradizioni

14 gennaio 2012 Commenti chiusi

In un’epoca in cui tutto si misura con il laser, ci sono droni di guerra telecomandati da un altro continente e la tecnologia sta superando ogni nostra immaginazione è rassicurante sapere che certe cose funzionano ancora all’antica. Leggo oggi sull’ANSA:

ROMA – Due detenuti, uno romeno e l’altro albanese ristretti nelle 2/a sezione dell’istituto per rapina, sono evasi stamani dal carcere romano di Regina Coeli. Lo si apprende dalla polizia. I due, probabilmente dopo aver segato le sbarre, si sono calati unendo delle lenzuola.

Le buone vecche tradizioni insomma, le cose come si facevano una volta.

Share
Categorie:penso troppo Tag:

Pasta porro & tonno

6 gennaio 2012 Commenti chiusi

Una ricettina che ho creato di recente, da leccarsi i baffi!

PASTA PORRO & TONNO

1 porro grosso
1 scatoletta di tonno 125 g
1 pezzettino di zenzero
1 bustina di zafferano
1 pizzico di peperoncino
sale e pepe qb

Prendete un padellone e fate soffriggere il porro tagliato a rondelle in un po’ d’olio, assieme ad un pezzettino di zenzero tagliato a fettine sottili. Se vi gusta il piccante aggiungete un pizzico di peperoncino (non esagerate, il sapore ne risentirebbe altrimenti!).

Nel frattempo avrete messo a scaldare l’acqua della pasta.

Dopo qualche minuto aggiungete il tonno; spezzettatelo per bene nel padellone, mescolando bene con il porro.

Quando buttate la pasta aggiungete lo zafferano (che nel frattempo avrete sciolto in un po’ d’acqua tiepida) al tonno. Lasciare “pipare” per qualche minuto.

Scolate la pasta e mettetela a saltare con il sugo, aggiungendo un filo d’olio buono.

Servire con un prosecco ben fresco!

Share
Categorie:la sete vien mangiando Tag:

Duemila e dodici!

1 gennaio 2012 Commenti chiusi

Pel Natale di quest’anno
niente auguri, c’era Monti
più ci tolgono che danno
e non quadran più i conti…

Ma la breve filastrocca
vuole esser positiva
allegra e non sciocca:
duemiladodici evviva!

Share
Categorie:creatina, penso troppo Tag:

Il denaro tornese nella Grecia franca

27 dicembre 2011 Commenti chiusi

Magari qualcuno rimarrà sorpreso, ma mi interesso anche di numismatica e di storia. Dopo quasi due anni di lavoro, il 25 dicembre ho finalmente pubblicato online un articolo dedicato ad una serie di monete medievali, detti tornesi, prodotti dai potentati europei creatisi dopo la conquista dell’Impero Bizantino del 1204.

Bella roba, interessante proprio, diranno fra sè e sè molti di voi… avete ragione, se non vi interessa l’argomento! Ma come fate a saperlo se l’articolo non lo leggete?

Insomma, sarà anche una autocelebrazione, ma dopo due anni di lavoro me la posso pure permettere… il link per scaricare l’articolo è questo: Il denaro tornese della Grecia Franca.

Accetterò anche insulti, ma solo per motivi validi.

Share

Ivo Papazov

20 dicembre 2011 Commenti chiusi

Ivo Papazov (dal sito di BBC Radio3

Ho recentemente scoperto un musicista straordinario: si tratta di un clarinettista bulgaro rom di nome Ivo Papazov (o Papasov, a seconda della translitterazione).

Ivo Papazov è un musicista straordinario che mescola la musica tradizionale rom con jazz e altro ancora, condendo tutto con un virtuosismo fuori dal comune. Le registrazioni del suo gruppo Ivo Papazov Wedding Band sono relativamente recenti poichè il regime comunista non apprezzava affatto l’espressione della cultura rom (è stato anche picchiato e imprigionato in un campo di lavoro per il delitto di suonare la sua musica!): quello che esiste però è semplicemente fuori dall’ordinario. Le melodie, i ritmi asimmetrici, il mood jazzistico di molti pezzi hanno fatto scuola come dimostrano gli emuli norvegesi Farmers Market, ma la freschezza ed energia dell’originale rimangono ineguagliati.

Nel 2005 Papazov ha vinto l’Award for World Music della BBC.

Cercatelo ed apprezzatelo… il mio voto (0-10): 10

Share
Categorie:musica e spettacolo Tag:

Grandi manovre

8 dicembre 2011 Commenti chiusi

Tutti quanti abbiamo avuto di che pensare negli ultimi giorni: la manovra “Salva Italia” del governo Monti ha fatto storcere il naso un po’ a tutti. Il motivo semplice, dobbiamo pagare tutti qualcosa (o molto), ma che il nostro sacrificio salvi veramente l’Italia rimane un dubbio.

La sensazione peggiore l’ho avuta leggendo per la prima volta la lista delle misure prese: la rabbia mi montata realizzando che non c’era una sola cosa che non si sarebbe potuta fare prima! Insomma, tutto quel tempo perso, tutta l’angoscia dello spread diffusa dai giornalisti, tutto quel casino insomma per partorire una manovra che ci prende semplicemente tutti a mazzate? Mica ci voleva un professore universitario per idearla! Dov’ la genialit finanziaria? Dov’ il buon senso dei tecnici?

La conclusione amara: non c’ stato un solo politico in Italia che abbia avuto il coraggio di guardare in faccia gli elettori per dire “mi dispiace, sono cose difficili ma necessarie, le faremo tutti insieme per il bene del Paese”.
Questi dannati codardi hanno banchettato fino all’ultimo giorno alla sagra della politica, per poi tirarsi da parte quando si scoperto che in dispensa stavano per terminare le provviste.
Complimenti a tutti, dal nano buffone al sindacalista senza le palle; dal fascista-trasformista all’ex giudice arruffapopoli.
Mi spiace, non elegante quel che sto per scrivere, ma mi viene dal profondo delle budella: ma vaffanculo a tutti!

Share
Categorie:...e non mi piace Tag: