Altro che Ikea!

5 aprile 2013 Commenti chiusi

Altro che Ikea!

Share
Categorie:penso troppo Tag:

A breve il nuovo CD degli Idraulici del Suono!

1 aprile 2013 Commenti chiusi

Fonti bene informate mi hanno fatto sapere che gli Idraulici del Suono stanno registrando il loro secondo CD in studio.
La notizia è una bomba, soprattutto perché mi è capitato per le mani il demo di una loro cover che hanno trasformato in “Motori”.
Lo stile è irriconoscibile, non sembra nemmeno lo stesso gruppo… mah, che siano partiti di testa?
Sicuramente non è un pezzo convenzionale, questo è certo. Per non sbagliare comunque metto in rete il file!

clicca qui per scaricare il file mp3 di Motori

Chissà cosa ci sarà in quel benedetto CD quando uscirà veramente…

Share
Categorie:creatina, musica e spettacolo Tag:

48 morto che parla: il ritorno del sig. B.

23 marzo 2013 Commenti chiusi

E chi l’avrebbe mai detto tre mesi fa?
Mr. B, il cadavere, vincerà le prossime elezioni. Non ci credete? Eppure si, ve lo dico io.
Bersani è riuscito in un capolavoro di suicidio politico, passando da proiezioni del 40% ad una situazione di vicolo cieco in cui neppure il più pessimista degli autoflagellanti di sinistra avrebbe mai sognato di trovarsi.
Beppe Grillo è sovrano e schiavo del suo oltranzismo, come un pallone il movimento 5 stelle si sta gonfiando e gonfiando e ancora gonfiando, ma rischia di scoppiare con alla prima puntura dello spillo della realtà.
Intanto non succede assolutamente nulla, se non che in Italia si sta consolidando con sicurezza il partito trasversale del pessimismo economico: non finisce la crisi, finiscono i soldi, finisce la speranza di un futuro migliore.

E lui, il venditore di sogni, colui che malgrado tutto è sempre rimasto a galla nella pozza di letame della politica italiana, sta tornando dall’oltretomba.
E vincerà le prossime elezioni.

48, morto che parla.

Share

12 marzo 2013 Commenti chiusi

Vorrei fare un commento politico di grande attualità, ma mi scoraggia anche solo l’idea di tentare.
Dunque mi sfogo altrimenti.

wash_balls_here

Share

Oooh che bella giornata!

27 febbraio 2013 Commenti chiusi

Oooh che bella giornata stamattina!

Ieri sono finite le elezioni politiche. E’ l’ora di fare i conti: il PD ha vinto perdendo, il Cadavere continua ad affascinare un sacco, Beppe Grillo non è stato eletto, non governerà ma comanderà comunque (e chi, se non lui, andrà dal presidente della Repubblica per le consultazioni?) giusto per dovere di democrazia, Maroni si è dimostrato più furbo del diavolo e, visto che tutto era comunque perduto si è alleato con il Cadavere ed è riuscito ad accaparrarsi la Regione Lombardia… insomma ce n’è per tutti.

Qualunque considerazione lucida e ragionata oggi fa ridere, quindi non ne faccio proprio (che io comunque non ne sono capace). Il prossimo mese sarà divertentissimo ragazzi, preparatevi ad uno spettacolo di incredibile varietà!

Share
Categorie:penso troppo Tag:

Cronaca di una serata elettorale fra gastrite e incredulità

25 febbraio 2013 Commenti chiusi

Ore 23:45
Ultima occhiata prima di andarmene a dormire:
Camera: PD-SEL & C. 29.59% PDL-Lega & C. 29,08% Monti 10,56% Grillini 25,52%
Senato: PD-SEL & C. 31,60% PDL-Lega & C. 30,68% Monti 9,14% Grillini 23,79%
Su ragazzi, balliamo sui tavoli: qui il casino è garantitooooooo!

Ore 23:00
Mi spiegano che la “legge porcata” sia stata fatta apposta perché il premio di maggioranza di fatto lo prenda il partito che vince in Lombardia, Veneto e Sicilia – le tre regioni più grandi che tradizionalmente votano a destra. Quindi la sinistra ha la maggioranza dei voti, ma la destra ha lo stesso numero di seggi. Pareggio. Ragazzi, ci sarà da ballare…
Camera: PD-SEL & C. 29.7% PDL-Lega & C. 28,97% Monti 10,57% Grillini 25,50%
Senato: PD-SEL & C. 31,64% PDL-Lega & C. 30,63% Monti 9,14% Grillini 23,79%

Ore 21:30
E’ sempre più verosimile che si vada a nuove elezioni fra pochi mesi. Il Cadavere pallista ha raccontato ancora una volta tante, tante storie. E gli italiani si sono divisi in due: chi ha voluto crederci, e chi si è incazzato il triplo e ha votato Grillo anche se non credeva di farlo. Ah si, e gli sfigati che hanno votato PD, come al solito…
Camera: PD-SEL & C. 30,23% PDL-Lega & C. 28,48% Monti 10,54% Grillini 25,47%
Senato: PD-SEL & C. 31,78% PDL-Lega & C. 30,46% Monti 9,15% Grillini 23,78%

Ore 19:44
L’incubo avanza.
Camera: PD-SEL & C. 31,6% PDL-Lega & C. 26,98% Monti 10,45% Grillini 25,59%
Senato: PD-SEL & C. 32,27% PDL-Lega & C. 29,93% Monti 9,2% Grillini 23,86%

Ore 18:51
Non ci posso credere, gli italiani hanno rivotato in massa il Cadavere!
Scrutini
Camera: PD-SEL & C. 32,97% PDL-Lega & C. 25,57% Monti 10,17% Grillini 25,82%
Senato: PD-SEL & C. 32,53% PDL-Lega & C. 29,55% Monti 9,11% Grillini 24,05%

…ma le proiezioni danno il Cadavere vittorioso al Senato. Sono in crisi di gastrite!

Share

L’imbroglio, la rabbia e la delusione

20 febbraio 2013 Commenti chiusi

In inglese lo chiamano “mud slinging”, lanciare fango: è lo sport più importante in Italia con la particolarità che chi lo pratica spesso non si capisce bene chi sia, al massimo si può intuire o dedurre.
A 4 giorni dalle elezioni politiche 2013 non c’è nessuno che non si sia sporcato la faccia di m… fango: il PD con il Monte di Paschi, la Lega con Finmeccanica, Grillo con un suo incidente di anni e anni fa, Oscar Giannino con il finto master… pure il Papa ha rinunciato a continuare così e si è dimesso, lasciando tutti disgustati di fronte ai mega-banchieri vaticani pedofili.

Chi ci guadagna? Mah, difficile da dire, ma ho come l’impressione che alla fine B&B (indovinate chi nel PD e nel PDL) siano quelli che alla fine dei giochi guadagnano più voti – se non fosse che Beppe Grillo preoccupa tutti e due. Viene da chiedersi se non siano B&B i veri campioni di Mud Slinging 2013, io qualche sospetto ce l’ho…

Qualunque sarà il risultato so già che fra 18 mesi al massimo torneremo a votare, e ci godremo il campionato 2014-15 dello sport di cui sopra. Vinca il peggiore.

Share

Il mercato delle vacche (elezioni politiche 2013)

25 gennaio 2013 Commenti chiusi

Di fronte alla confusione, peraltro abituale, della politica italiana le elezioni incombenti sono una bella occasione di scelta. Abbiamo come al solito varie possibilità, ma in sostanza ce ne sono due: votare come al solito o scegliere.
La carrellata, ed il mio personale e molto parziale giudizio:

PD
La sfinge della politica. Inerte nella sua opposizione di resistenza al sig. B. come uno scoglio in mezzo al torrente: non ha subito danni, ma è rimasto assolutamente fermo. Bersani ha il carisma di una carota, ma è evidentemente abile nella politica fuori dal palcoscenico, a giudicare come è riuscito a depotenziare Renzi e batterlo alle primarie. Lo scandalo Monte dei Paschi è una brutta faccenda e mina la credibilità del partito, non abbastanza per allontanare l’elettorato fedele, ma abbastanza da gettare dubbi importanti sulla sua capacità di fare una politica diversa dal passato. Niente pastrocchi politica-industria-finanza in futuro? Mah… chi li ama li segua.

PDL
E’ come sparare sulla Croce Rossa (scusi Sig. B. per aver nominato un colore così terribile). Un partito impresentabile, pieno di impresentabili, guidato da un impresentabile all’ennesima potenza. Ha governato per 15 anni riuscendo a gonfiare spesa pubblica e debito nazionale, senza dare alcun impulso all’economia. E’ finito il sogno, non esiste alcun motivo razionale per votarli ancora.

Lista Monti
Candidarsi alla guida dell’Italia con a fianco Fini e Casini è come promettere di vendere pesce fresco con a fianco due netturbini… Non me ne voglia Monti, ma dei due squali a cui a scelto di accompagnarsi non mi fiderei nemmeno se… no, non ci sono esempi possibili. Peccato, Monti prometteva bene.

Lega Nord
Non c’è cosa peggiore che deludere chi crede davvero in quello che dici. Chi votava Lega lo faceva per passione e convinzione, gli scandali hanno infranto un patto implicito di profonda fiducia. Ora sono un partito come gli altri, labile e bugiardo. Perché mai dovrebbe essere meglio votare per loro piuttosto che per altri?

Lista Ingroia
Non so perché, ma non mi fido dei giudici che si mettono in politica. Creano forti dubbi sull’imparzialità dei magistrati. Un giudice non dovrebbe mai dare interviste, figuriamoci mettersi in politica… E poi è saltato sul carro pure Di Pietro, che ormai vedeva il suo partito affondare negli scandali e si è defilato senza fare troppo rumore. Se per voi questa è una garanzia..

Movimento 5 Stelle
Grillo era un bravo comico, ma come politico non fa affatto ridere. A me fa paura, sembra un fascistone travestito da hippy. Che brividi!

SEL

Vendola è un gran parlatore: discute, dibatte, parla, obbietta… mai visto fare qualcosa in vita sua però. Mah.

Lista Fare
Oscar Giannino, il giornalista e polemista ultraliberale di Radio24, è sceso in politica. Il suo programma è chiaro, esplicito, forse poco realizzabile, ma ha il merito di non essere ipocrita. Votabile.

Bene, ho detto la mia. Voi votate quelli che volete!

Share

Rapito dagli alieni

11 gennaio 2013 Commenti chiusi

Ne sono certo, sono stato rapito dagli alieni.

Non ci sono altre spiegazioni: ultimamente se bevo anche solo una tazzina di caffé passa una ventina di minuti e devo correre a far la pipì. Siccome non c’è alcun dubbio sulla mia salute, e sono giovane, sono giunto alla conclusione che una notte gli alieni mi abbiano rapito e, in un folle esperimento chirurgico, mi abbiano innestato la vescica di uno scoiattolo al posto della mia. Ho guardato bene, non ho cicatrici o segni dell’operazione, ma sicuramente questi alieni hanno delle tecnologie così avanzate che questo non vuol dire nulla.

A dir la verità c’è un’altra ipotesi che mi è balenata per il cervello: la fine del mondo predetta dai Maya in realtà c’è stata, ma si è concentrata sulla mia vescica. Ma siccome credo solo nella scienza, ho immediatamente scartato quest’idea.

Bene, fra ottobre a gennaio questa è la cosa più intelligente che sono riuscito a scrivere. Auguri di buon anno a tutti.

Share
Categorie:penso troppo Tag:

Fra Martino in jazz

13 ottobre 2012 Commenti chiusi


Posto una versione fenomenale di Fra Martino suonata dalla pianista jazz Yasko Kubota.
I riferimenti alla musica classica sono ben presenti e, assieme allo stile di esecuzione, rimandano ad un certo Keith Jarrett.. il che non è male.
Musicista che non conoscevo, e che intendo scoprire meglio: intanto mi godo questo gustoso video live pescato da youtube.

Share
Categorie:musica e spettacolo Tag: