Archivio

Archivio per la categoria ‘musica e spettacolo’

BalconyTV Seoul: Who Who

27 maggio 2014 Commenti chiusi

Questo gruppo è talmente anni ’70 che mi ha flashato di brutto! Suonano benissimo questi Who Who, hanno una vena talmente progressive che è possibile perdonargli la vena di autoindulgente sovrarrangiamento, il groove è potente e ci metto quel che volete che dal vivo fanno ballare tutti.

La precisione maniacale di arrangiamenti, suoni, stacchi, passaggi e coretti è coreana al 100%, riuscendo ad essere persino un pelino robotica… ma gli perdono tutto!

Bravissimi, poi bisogna che il genere piaccia, il che non è scontato.

Voto (0-10): 9

 

Share
Categorie:musica e spettacolo Tag:

Bada Bim Bum Band

5 maggio 2014 Commenti chiusi

Il 1 maggio a Montecchio Maggiore (VI) c’è una gran festa ai due castelli di Giulietta e di Romeo, tutti vestiti in improbabili vesti tardo medievali, con sbandieratori e tamburi, bancarelle di artigiani e maghe che leggono i tarocchi, falconieri, venditori di temibili armi di legno e di plastica, e il concorso all’elezione della Giulietta e del Romeo dell’anno… beh, di tutto per piacere a tutti, grandi e piccini.

Anche a quelli che queste feste pseudo-storiche non le apprezzano l’evento può riservare qualche bella sorpresa. Io ho scoperto la Bada Bim Bum Band, una banda di sax e tamburi che da Empoli scorrazza per mezza Europa devo dire con risultati veramente entusiasmanti. I musicisti sono bravi, gli arrangiamenti proprio belli, ma la ciliegina sulla torta sono le coreografie: un vero spettacolo di musica e teatro di strada, bello, bello, bello!

Voto: 0-10: 10

Share
Categorie:musica e spettacolo Tag:

Gli Idraulici del Suono a Balcony TV Schio

1 maggio 2014 Commenti chiusi

Gli Idraulici del Suono hanno composto questa canzone, “Camper al plutonio (Guča)” per l’occasione della registrazione a Balcony TV Schio. Si tratta del racconto di un giovane e improbabile spagnolo che parte da (si dice) Valencia con il suo disastrato camper per andare a Guča in Serbia al famoso festival di musica balcanica per ritrovare una ragazza, senza nemmeno sapere se lì la ritroverà…

 

Share

From Bump to Buzz

12 aprile 2014 Commenti chiusi

Quando ho visto questo video mi sono emozionato, lo confesso. Fa parte dell’essere io stesso due volte padre e probabilmente un inconfessato sentimentalone, ma la gioia e l’amore che esprime sono espresse in maniera talmente naturale e diretta che non può non toccare il cuore.

Non sapevo chi fosse il cantante, ho scoperto solo stasera che si tratta di Tom Fletcher, cantante del gruppo inglese McFly. Che io ormai irrimediabilmente in mezz’età non conosco… però pare abbiano vinto il Brits Award e che abbiano rubato ai Beatles la corona del gruppo più giovane ad aver avuto l’album di debutto primo in classifica. Indagherò, non posso vivere ignaro di cotal meraviglia musicale!

Share

A breve il nuovo CD degli Idraulici del Suono!

1 aprile 2013 Commenti chiusi

Fonti bene informate mi hanno fatto sapere che gli Idraulici del Suono stanno registrando il loro secondo CD in studio.
La notizia è una bomba, soprattutto perché mi è capitato per le mani il demo di una loro cover che hanno trasformato in “Motori”.
Lo stile è irriconoscibile, non sembra nemmeno lo stesso gruppo… mah, che siano partiti di testa?
Sicuramente non è un pezzo convenzionale, questo è certo. Per non sbagliare comunque metto in rete il file!

clicca qui per scaricare il file mp3 di Motori

Chissà cosa ci sarà in quel benedetto CD quando uscirà veramente…

Share
Categorie:creatina, musica e spettacolo Tag:

Fra Martino in jazz

13 ottobre 2012 Commenti chiusi


Posto una versione fenomenale di Fra Martino suonata dalla pianista jazz Yasko Kubota.
I riferimenti alla musica classica sono ben presenti e, assieme allo stile di esecuzione, rimandano ad un certo Keith Jarrett.. il che non è male.
Musicista che non conoscevo, e che intendo scoprire meglio: intanto mi godo questo gustoso video live pescato da youtube.

Share
Categorie:musica e spettacolo Tag:

L’anguana idraulica: un concerto visto da dentro

1 maggio 2012 Commenti chiusi

Patrizia Laquidara e gli Idraulici del Suono - Schio 14 aprile 2012
Il 14 aprile gli Idraulici del Suono hanno avuto il piacere di assistere e partecipare al concerto di chiusura del tour dell’Anguana di Patrizia Laquidara. Quella che segue è dunque una recensione da dietro le quinte e sopra il palco, quindi per nulla imparziale e obiettiva!

Il concerto di Patrizia Laquidara è stato meraviglioso: i musicisti sul palco hanno saputo creare un’atmosfera avvolgente e ipnotica, un sogno trasposto in musica. Le canzoni sono state definite folk, etichetta forse vera ma certamente non completa: la musica ascoltata conteneva ingredienti di mille altri generi per creare un impasto meraviglioso che sfugge a facili definizioni da recensione.
Non ha senso esaltare le capacità artistiche e tecniche dei presenti, erano evidenti e per nulla esibite, assolutamente al servizio della dimensione parallela che è stato il concerto: suoni morbidi ma sicuri, voce suadente e dolce, ma anche ferma nel dettare la rotta di navigazione del concerto. Le canzoni si sono susseguite con naturalezza, e la fine del concerto è giunta quasi inaspettata.

Le Canterine del Feo si sono presentate sul palco come richiesto dalla loro partecipazione al CD da cui è tratto il concerto: le loro voci decise e genuine hanno aggiunto un ingrediente di bellissima ruvidità al finale… nessuno fra il pubblico si attendeva l’ingresso degli Idraulici del Suono, come sempre imprevedibili anche a loro stessi. Un corteo funebre ha percorso il teatro Astra di Schio, condotto da un inaspettato cavallino bianco con anguana legato alla grancassa di Svevo Draulic. Patrizia ha sorriso Patrizia, ma il pubblico ha probabilmente notato di più la parruccona nera del folle fratello Draulic!
La Tita Tata riarrangiata è stata elegante e probabilmente sorprendentemente raffinata per gli Idraulici… i fratelli Draulic si sono redenti dopo, quando Patrizia ha (poco saggiamente) mollato le redini del palco e lasciato che i tubi gialli si sfogassero. Il resto è ormai storia. La direttrice del Teatro Astra ha confessato che non aveva mai visto tutto il pubblico della platea in piedi a ballare, vecchiette e vigili del fuoco inclusi (non sto scherzando).

Gli Idraulici del Suono hanno colpito ancora!!!

 

Qualche recensione:

italasveva su youreporter.it  
Alberto Brazzale su thieneonline.it

Share
Categorie:musica e spettacolo Tag:

Il pescatore

28 febbraio 2012 Commenti chiusi

Ci sono canzoni che fanno parte di te, che, vecchie quanto vuoi, non riesci a non amare. Il pescatore, di Fabrizio de Andrè, è una di queste canzoni. Questo vale per me, non necessariamente per altri.

Detto questo, penso che questa canzone e questo arrangiamento facciano parte della storia della musica italiana: incontournable, direbbero i francesi.

Share
Categorie:musica e spettacolo Tag:

Gli Idraulici del Suono invadono Venezia

16 febbraio 2012 Commenti chiusi

 

Che giornata, ragazzi!

Share
Categorie:musica e spettacolo Tag:

Ivo Papazov

20 dicembre 2011 Commenti chiusi

Ivo Papazov (dal sito di BBC Radio3

Ho recentemente scoperto un musicista straordinario: si tratta di un clarinettista bulgaro rom di nome Ivo Papazov (o Papasov, a seconda della translitterazione).

Ivo Papazov è un musicista straordinario che mescola la musica tradizionale rom con jazz e altro ancora, condendo tutto con un virtuosismo fuori dal comune. Le registrazioni del suo gruppo Ivo Papazov Wedding Band sono relativamente recenti poichè il regime comunista non apprezzava affatto l’espressione della cultura rom (è stato anche picchiato e imprigionato in un campo di lavoro per il delitto di suonare la sua musica!): quello che esiste però è semplicemente fuori dall’ordinario. Le melodie, i ritmi asimmetrici, il mood jazzistico di molti pezzi hanno fatto scuola come dimostrano gli emuli norvegesi Farmers Market, ma la freschezza ed energia dell’originale rimangono ineguagliati.

Nel 2005 Papazov ha vinto l’Award for World Music della BBC.

Cercatelo ed apprezzatelo… il mio voto (0-10): 10

Share
Categorie:musica e spettacolo Tag: