Archivio

Archivio per la categoria ‘…e non mi piace’

aaaaarido…

27 marzo 2012 Commenti chiusi

Oggi ci saranno 23 gradi ed uno splendido sole primaverile, come le ultime due settimane del resto… è il 27 marzo.
Il sito meteo privato Meteo Montecchio Maggiore indica che ad oggi ci sono stati 4,3 mm di pioggia durante il mese di marzo, e che da inizio anno le precipitazioni ammontano allo straordinario totale di 40,5 mm.
Le previsioni del tempo sono scoraggiati, se uno come me ha provato per la prima volta a piantare le patate: alcuni giorni fa la pioggia sembrava dovesse arrivare verso il 1 di aprile, ma oggi scorrendo ilmeteo.it mi accorgo che per l’ennesima volta il traguardo delle ormai indispensabili pioggie si è spostato in avanti ancora di una settimana… ora sembra che la prima vera pioggia non arriverà che verso il 7 di aprile.

Comincio a capire come si sente un etiope quando guarda allo splendido cielo azzurro, terso e luminoso: e le mie patate?!?

Share
Categorie:...e non mi piace Tag:

No TAV… No Dal Molin… No Schei

4 marzo 2012 Commenti chiusi

Con l’aria di bufera che tira in questi giorni in val di Susa con le manifestazioni No-TAV mi ha fatto sorridere quando ho letto questa dichiarazione del sindaco di Vicenza Variati a proposito della futura tangenziale nord-est della città, impantanata per assenza di decisioni (e di fondi):

Non intendo farmi prendere in giro: l’accordo tra Vicenza e lo Stato è stato firmato dalle più alte cariche dell’esecutivo allora in carica. Sarebbe gravissimo che il governo Monti non onorasse gli impegni previsti in un protocollo sottoscritto dal suo predecessore.”

L’atteggiamento di ente locale e stato sono paradossalmente rovesciati, l’antitesi che ne risulta è piuttosto comica… se Monti fosse veneto avrebbe risposto tosi, non ghe xe schei!

Fonte: il Giornale di Vicenza online, “Tangenziale nord: 30 milioni a chilometro” del 12/02/2012

Share
Categorie:...e non mi piace Tag:

Grandi manovre

8 dicembre 2011 Commenti chiusi

Tutti quanti abbiamo avuto di che pensare negli ultimi giorni: la manovra “Salva Italia” del governo Monti ha fatto storcere il naso un po’ a tutti. Il motivo semplice, dobbiamo pagare tutti qualcosa (o molto), ma che il nostro sacrificio salvi veramente l’Italia rimane un dubbio.

La sensazione peggiore l’ho avuta leggendo per la prima volta la lista delle misure prese: la rabbia mi montata realizzando che non c’era una sola cosa che non si sarebbe potuta fare prima! Insomma, tutto quel tempo perso, tutta l’angoscia dello spread diffusa dai giornalisti, tutto quel casino insomma per partorire una manovra che ci prende semplicemente tutti a mazzate? Mica ci voleva un professore universitario per idearla! Dov’ la genialit finanziaria? Dov’ il buon senso dei tecnici?

La conclusione amara: non c’ stato un solo politico in Italia che abbia avuto il coraggio di guardare in faccia gli elettori per dire “mi dispiace, sono cose difficili ma necessarie, le faremo tutti insieme per il bene del Paese”.
Questi dannati codardi hanno banchettato fino all’ultimo giorno alla sagra della politica, per poi tirarsi da parte quando si scoperto che in dispensa stavano per terminare le provviste.
Complimenti a tutti, dal nano buffone al sindacalista senza le palle; dal fascista-trasformista all’ex giudice arruffapopoli.
Mi spiace, non elegante quel che sto per scrivere, ma mi viene dal profondo delle budella: ma vaffanculo a tutti!

Share
Categorie:...e non mi piace Tag:

Crisis? What crisis?

4 novembre 2011 Commenti chiusi

Crisis? What crisis?
Finora avevo accuratamente evitato di parlare della crisi economica. Oggi non ce la faccio pi: nella stessa giornata avvengono due cose:

1. Silvio Berlusconi dice “Mi sembra che in Italia non si avverta una forte crisi. La vita in Italia la vita di un Paese benestante. I consumi non sono diminuiti, i ristoranti sono pieni, per gli aerei si riesce a fatica a prenotare un posto”.

2. Lo spread fra Bund tedeschi e BTP italiani raggiunge il nuovo record di 462 punti base.

I casi sono due: o ha ragione Berlusconi, o il mercato non ci crede affatto. Non so voi, ma ho come il sospetto che qualcuno mi stia prendendo per il culo…

Share
Categorie:...e non mi piace Tag:

L’ultima frontiera della truffa – dalla Nigeria all’Iraq il passo è breve!

24 ottobre 2011 Commenti chiusi

Ieri ho messo l’appartamento in vendita in un noto sito di promozione immobiliare online (non faccio commercio su questo sito, nemmeno a mio proprio favore, quindi non dirò nulla di più). Nel giro di 12 ore mi ha risposto un americano, in inglese, visibilmente interessato all’acquisto.
Ho risposto dando la disponibilità a fargli vedere l’appartamento, ed ho ricevuto questa risposta:

24/10/2011 ore 15.27
Da: capt.frankroland.author@gmail.com
A: [me]

Hello,

I am very glad to receive the information of your house and I will buy
your house at your price, but i will like to confide in you as regards
to a business proposal i would want us to work together like blood
relations. I am a war veteran with the United Nations troop in
Afghanistan, on war against terrorism. I served in the 1st Armored
Division in Kabul.

Based on the United States legislative and executive decision for
withdrawing troops from Afghanistan come next year, I have been
redeployed to come and work in Europe on the platform of North
Atlantic Treaty Organization (NATO) soon. Our mission is to help beef
up terrorist targeted states, mostly the United States and the
European Union on the war against terrorism. I will need a house for
myself and to SET UP CONSTRUCTION COMPANY AND OTHER INVESTMENT and
that is why I contacted you. On the other hand, i would like to inform
you that i have in my possession the sum of 27.2 million U.S. dollars.
Which i made from crude oil here in Afghanistan. I deposited this
money with a Red Cross agent informing him that we will contact the
real owner of the money. It is under my power to approve who is
eligible for this money.

I would invest the money in Your country as soon as you agree to keep
this fund safe in your country for business and other investment
purposes through you, but you will advise me on that because i am not
a business cultured person. I can not move this money into the United
States, because i will be in Europe for about 4 years, so i need
someone i could trust. If you accept, I will move the fund to Europe,
where you will be the beneficiary, because i am a uniformed person and
i can not parade such an amount, so i need to present someone as the
recipient. I’m an American and an officer for intelligence, that i
have a 100% authentic means of transferring the money through
diplomatic courier Service. I just need your acceptance, and
everything is done. Please, if you are interested in this transaction,
i give you the complete details you need for us to implement this
transaction successfully. I decided to contact someone i could trust
and real and not imaginary, and that is why i went to a safe place in
the house web i can be sure that the person is real.

I think i can trust you, where we are now we can only communicate
through our military facilities, communication is secured, so nobody
can monitor our e-mails, then i can explain in details to you. I will
only reach you by e-mail, because our Calls might be monitored, i have
to be sure, i have to deal with someone i could trust. If you are
interested, please send me your personal mobile number so that the
diplomat in London UK can call you for inquiries and how to bring the
box that contain my money to you. If you are not interested, do not
respond to this e-mail and delete this Message if no response after 3
days, i will then search for someone else.

I wait for your contact information details, so that we can go on. In
less than 4 days the box should be in your possession, and i will come
for my money. I will give you 30% of the total and 70% for me. I hope
i have been fair to this deal. Get back to me with your full
information:

Your full name ………………………
Your full address …………………..
Your direct phone number ………

Regards,

Captain Frank Roland Author

Non ci potevo credere! Sono scoppiato a ridere: è la vecchia truffa nigeriana, stavolta travestita da veterano dell’Iraq!!!
Dopo essermi asciugato le lacrime da grande sganasciata gli ho risposto di andare a quel paese (banale, ma non sono riuscito a trattenermi).
Si tratta di una truffa che gira da tempo, vedi l’incarnazione come Captain Stanford Matt per esempio… vedi pure qui, qui e qui se vi va di divertirvi un po’. Probabilmente cercando in rete se ne troveranno molti altri!

Quello che mi ha sorpreso però è stata la velocità con cui i truffatori hanno beccato la mia inserzione: deve esserci un web spider apposta, che lancia lettere a tutto spiano: chi ci casca, ci casca. Vuoi vedere che, sparando nel mucchio, qualche pollastro non si riesca a beccare… la solita vecchia storia: l’avidità è la molla migliore che ci sia per tirare bidoni!

Share

…e ora ce lo teniamo…

13 settembre 2011 Commenti chiusi

Ci troviamo in nella peggiore situazione economica dal 1927 ad oggi, ed abbiamo in carica un governo diviso, debole ed ideologicamente impreparato ad affrontare situazioni come quella attuale. Eppure questo governo non cadr, n Berlusconi se ne andr a casa.
I motivi sono piuttosto semplici:

– non c’ via di scampo, il governo obbligato ad introdurre misure fiscali pesanti e molto impopolari;
– l’opposizione, pur formalmente chiedendo la caduta del governo, non ha alcuna convenienza ad andare al governo, visto che le toccherebbe l’onere di sottoscrivere le stangate di cui sopra;
– per lo stesso motivo nessuno all’interno della maggioranza attuale ha convenienza alcuna a rimpiazzare Berlusconi a capo del governo
– Berlusconi ha una fifa boia di finire in carcere, e per buoni motivi.

In sostanza la situazione bloccata. Peccato che:

– Berlusconi evidentemente logorato dalle tante promesse non mantenute e da scandali e favori che ormai nessuno riesce pi a negare, ed ricattabile e ricattato da una schiera di figure losche (per non dire porche);
– per Berlusconi varare una misura impopolare, e quindi perdere popolarit, meno doloroso solo che togliergli una rete televisiva, quindi non ci mette tutto l’impegno che potrebbe. E se proprio deve tassare, che non sia ai ricchi (a s);

…insomma ce lo dobbiamo tenere. Con l’aggravante che la sua presenza ingombrante ha messo in stallo l’Italia: non si possono fare le riforme necessarie (giustizia, ordini professionali, liberalizzazioni, legge elettorale, taglio dei costi della politica…) senza sospetto che la cosa vada a favore di Berlusconi, quindi non si fa nulla.
Insomma, l’unica speranza che salti fuori qualcosa di talmente grosso da costringerlo a mollare, oppure (e non un augurio) che la biologia faccia il suo corso e che gli succeda quel che succede a tutti, prima o dopo.

Share
Categorie:...e non mi piace Tag:

Il buonismo non paga

26 luglio 2011 Commenti chiusi

Il buonismo non paga [Maurizio Belpietro, Libero 23/07/2011]

(mi pare che un 2000 anni fa circa un altro avesse detto “porgi l’altra guancia”…)

Share

Oslo, bombe e cinismo politico

23 luglio 2011 Commenti chiusi

Ieri 22 luglio 2011 stata una giornata durissima per Oslo e per la Norvegia: alle 15:26 una bomba esplode in pieno centro citt, causando almeno 7 morti. Un paio dore dopo si diffonde la notizia di un secondo attentato, una sparatoria con pare almeno 20 morti su di unisola in un lago fuori Oslo, dove in corso un raduno di giovani del partito laburista norvegese. Ieri sera le notizie erano confuse, inizialmente si parlava di un attentato di una fantomatica organizzazione integralista islamica, ma nessun dettaglio era noto e non si capiva bene quali fossero i contorni degli avvenimenti, sicuramente tragici e di portata enorme per un Paese tranquillo come la Norvegia.

Stamattina i giornali riportavano ovviamente la notizia in prima pagina, tutti con laccento sulla tragedia e sullo sbigottimento dei norvegesi, incapaci di comprendere il motivo di tanta ferocia.

La pagina di Libero, 23/07/2011: CON L'ISLAM IL BUONISMO NON PAGA

Fra tutti i quotidiani italiani spicca Libero, che titolava sicuro

CON LISLAM IL BUONISMO NON PAGA

Sono rimasto interdetto di fronte allevidente opinione che il quotidiano di Maurizio Belpietro espone: i norvegesi sono stati puniti [e probabilmente ben gli sta] per non trattare i musulmani con il guanto di ferro (fra le righe un quei coglioni dei norvegesi ben leggibile, un applauso a Feltri per lusuale abile e sottile diplomazia dimostrata).

Giusto per chiarire di cosa sta parlando, la prima pagina rimanda ad un commento intitolato

FINE DELLILLUSIONE. RISCHIA ANCHE LITALIA

Ovviamente il vero obiettivo di politica interna: e dagli addosso a quella parte politica italiana (la sinistra ovviamente) che non invoca luso dei militari nelle strade e della marina militare nei mari per aumentare la sicurezza degli italiani, cos ovviamente minacciata da orde di migranti islamici terroristi fondamentalisti (che comunque come minimo sono pure sporchi ed infetti e ci porteranno via le figlie).

*

Peccato che, stamattina, sia iniziato ad emergere che lattentato sia probabilmente opera di un singolo attentatore, norvegese, alto e biondo, e pure di estrema destra. Che la motivazione dellattentato sia probabilmente da ricondurre a motivi di politica interna, o di ideologia neo-nazista.

*

Luso di una notizia tragica di cronaca estera per fini di lotta politica italiana assolutamente improprio, una pessima abitudine di molta parte della stampa italiana da sempre provinciale e ormai ridotta ad una sterile guerra di trincea a base di bombardamenti di sterco. Libero, quotidiano fondato da Vittorio Feltri e diretto da Maurizio Belpietro stavolta per ha passato ogni limite di intelligenza – oltre che di decenza -, andando a sollevare questioni che nulla avevano a che vedere con gli avvenimenti, godendo invece nellinsultare la parte politica avversaria in un delirio onanistico. Peccato che stavolta per la cinica polemica politica sia stata impietosamente smascherata dagli eventi.

Signori, eccovi Maurizio Belpietro ed il suo quotidiano Libero, tristi giullari della triste politica italiana.

Share

La carica degli idioti (gli idioti in carica?)

12 giugno 2011 Commenti chiusi

I nostri politici sono evidentemente degli idioti, oppure credono che lo siamo noi. Dicono qualsiasi cosa, poi se si accorgono di aver detto una stupidaggine bella e buona si rimangiano tutto dicendo di aver fatto una battuta… se lo facessi io verrei licenziato, ma evidentemente lavoro nel posto sbagliato.

Inizio oggi la creazione di un repertorio di idiozie dette da evidenti idioti: mai fu classe politica cos talentuosa nella farsa e nell’improvvisazione a soggetto! (e una risata li seppellir…)

*****

Silvio BERLUSCONI

7 maggio 2011: “Gli stessi pm sono ancora l a ripetere lo stesso tipo di eversione: una patologia, un cancro della democrazia che dobbiamo estirpare” (fonte: ANSA)

10 maggio 2011: “I leader della sinistra si lavano poco” (fonte: ANSA)

23 maggio 2011: “Con la sinistra Milano sar una citt islamica” (fonte: ANSA)

31 maggio 2011: “Avrei potuto vincere in Campania con Mara Carfagna, ma l’avremmo consegnata alla Camorra” (fonte: ANSA)

9 giugno 2011: “Ma dagli ultimi focus risulta che il 50% dei motivi che hanno portato gli italiani a non votare e’ il disgusto per la classe politica, per la rappresentazione che ne danno i media” (fonte: ANSA)

*****

Ignazio LA RUSSA

8 maggio 2011: “Le nostre elette mai brutte come a sinistra” (fonte: ANSA)

*****

(work in progress, in aggiornamento continuo!)

Share

Dittatore ti amer – stupidario di dichiarazioni di Berlusconi e Frattini

29 maggio 2011 Commenti chiusi

Questo un post della memoria: chi si ricorda di tutte le cazzate che hanno detto i nostri berluschini al governo sul tema della politica estera?

Alessandro Capriccioli ha pubblicato un bel post intitolato Dittatore ti amer stupidario di dichiarazioni di Berlusconi e Frattini nel blog di Pasquale Caterisano.

Riporto una sola delle allucinazioni berluschiniche:

Lamore del popolo bielorusso per il presidente Aleksandr Lukashenko si vede dai risultati elettorali che sono sotto gli occhi di tutti. (Silvio Berlusconi, 30 novembre 2009)

Per il resto leggetevi pure il post: http://pasquale1.wordpress.com/2011/02/21/dittatore-ti-amero-stupidario-di-dichiarazioni-di-berlusconi-e-frattini/

Share