Archivio

Archivio per la categoria ‘…e non mi piace’

Il blog che non può dormire in pace

7 agosto 2017 Nessun commento

robobloggo.com è uno dei milioni di blog messi a dormire (il più delle volte per sempre) da facebook, google+, instagram e via dicendo.
Non è un requiem ma una semplice, realistica constatazione.

Eppure un blog che dorme è tormentato dagli incubi.
Dopo un anno che non entravo in queste pacifiche pagine scopro che era stato invaso da post alieni, scritti da qualche bit-pirata che lancia scrupolosi automi in cerca di indifesi siti in coma profondo…
Vabbè, me lo dovevo aspettare… ho cancellato i post iperspammosi e ho aggiornato tutti i plugin nonchè wordpress… vediamo se questo basta.

Nel cybermondo virtuale quel che è tuo non è più tuo se non lo presidi e difendi, una piccola lezione di come va il mondo!

Share

Le stelle sono tante, milioni di milioni…

4 agosto 2014 Commenti chiusi

E’ talmente piena l’aria di odor di fritto, anzi, è proprio l’aria che frigge all’impazzata rilasciando uno strano odore di stantìo… eh già si sta discutendo la riforma del Senato, la legge elettorale, e si sente un gran vociare da parte di oppositori tanto clamorosi quanto inefficaci.

Proprio oggi ho letto il commento di un lettore a proposito del Movimento 5 Stelle:

…il “popolo” è come una gomma da masticare. La bocca di certa gente lo dilata e lo restringe, lo gonfia e lo riappallottola a piacere….qualcuno ci fa pure degli scoppi. Alla fine, ma solo dopo molto tempo, lo sputano per terra e ce lo spiaccicano. Insomma, come avrà capito, il grado d’importanza dell’ argomento “popolo” è dato dal punto in cui è arrivata la masticazione…

di: Punturinedispillo, scritto il 4 agosto 2014 alle ore 17:51

Magistrale! E riferibile tranquillamente ad ogni capopopolo che si rispetti: sottoscrivo interamente.

Fonte: Il Corriere della Sera: Riforme, aboliti senatori a vita e indennità, M5S esce dall’Aula

Share
Categorie:...e non mi piace Tag:

No foul play Brazil

6 giugno 2014 Commenti chiusi

Faccio mio l’appello di Amnesty International al governo brasiliano perché non ricorra alla violenza per reprimere le proteste per la corruzione, gli sprechi e l’ingiustizia sociale non affrontata in occasione del campionato del mondo di calcio che inzia fra pochi giorni.

No foul play Brazil - Amnesty International

No foul play Brazil – Amnesty International

Share
Categorie:...e non mi piace Tag:

A volte sparare sulla croce rossa si deve

31 maggio 2014 Commenti chiusi
Il Sole 24 Ore, venerdi 30 maggio 2014 : Alitalia, in arrivo la lettera di Etihad con il via libera all'intesa

Il Sole 24 Ore, venerdi 30 maggio 2014 : Alitalia, in arrivo la lettera di Etihad con il via libera all’intesa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Ecco i commenti dei lettori:

Il Sole 24 Ore, venerdi 30 maggio 2014 : i commenti dei lettori

Il Sole 24 Ore, venerdi 30 maggio 2014 : i commenti dei lettoriNoi italiani dobbiamo ringraziare il sig. Berlusconi per avere buttato al vento oltre 5 anni , diversi miliardi di €uro , e inoltre alla schiera di imprenditori ” patrioti ” che si sono impegnati a questa stupida e inutile sfida . Risultato finale , Alitalia invece di finire in mani francesi , quindi comunitarie , finisce in mani arabe , alla faccia della lega . Per raggiungere questo risultato si sono calpestate leggi e regolamenti , ignorando obbligazionisti e azionisti .

Candido1942, 30 maggio 2014 14.48.53

Morale: anche questa volta (come per l’IMU, diventata TASI a costi maggiorati) l’ex cav. Silvio ha solo scaricato una barca di miliardi di euro sulla collettività senza risolvere niente. Attendiamo il prossimo regalino a breve.

max.stroscio, 30 maggio 2014 14.42.32

 


Com’è brutto avere ragione e doversi tenere le bastonate. Sono anni che sostengo esattamente quanto scrivono questi lettori del Sole 24 Ore (noto quotidiano comunista). silvio Berlusconi comprò i voti degli italiani nel 2008 usando… i soldi degli italiani – mica i suoi. Il risultato fu solo quello di ritardare l’inevitabile, cioè la vera cessione in mani straniere dell’Alitalia, e la bufera finanziaria sull’Italia, in parte frutto dell’immobilismo del centro-destra fra il 2008 ed il 2010. Un colpo da maestro in nome della difesa assoluta del proprio potere personale insomma.

Nella pagina di Wikipedia in inglese su Alitalia si legge :

A USA diplomatic cable disclosed in 2011 summarised the operation as follows: “Under the guise of a rather quaint (and distinctly un-EU) desire to maintain the Italian-ness of the company, a group of wealthy Berlusconi cronies was enticed into taking over the healthy portions of Alitalia, leaving its debts to the Italian taxpayers. The rules of bankruptcy were changed in the middle of the game to meet the government’s needs. Berlusconi pulled this one off, but his involvement probably cost the Italian taxpayers a lot of money.”

Ora mi si potrà contestare che acqua passata non macina grano, che ormai Berlusconi è stato punito dalle urne, che non ha senso continuare una polemica ormai vecchia e sterile… sarà pure vero ma faccio due semplici considerazioni. La prima è che il passato va ricordato per evitare di ripetere lo stesso errore due volte. La seconda è le legnate fiscali le stiamo ancora prendendo… grazie Silvio, grazie di cuore.

Share
Categorie:...e non mi piace Tag:

Piove sul bagnato

7 febbraio 2014 Commenti chiusi

E’ passato un bel po’ di tempo dal mio ultimo post. Di cose nel frattempo ne sono successe (buon Natale e felice Anno Nuovo a tutti…), ma certi meccanismi non cambiano mai.

Parliamo di qualcosa di concreto: ultimamente qui in Veneto (e non solo) è piovuto parecchio, si sono ripetuti allagamenti, alluvioni e frane, i sindaci si sono stracciati le vesti e i governatori con piglio decisionista hanno fatto dichiarazioni pubbliche di impegno e vicinanza al territorio. I media si sono dedicati con attenzione alla crisi, gli aspetti drammativi, emozionali e spettacolifici particolarmente curati – la rivoluzione degli smartphone, del video facile ed istantaneo,  i social network che tutto digeriscono e rigurgitano in rete,  hanno trasformato il popolo dei mangiatori di TV in produttori delle stesse cose di cui poi si nutrono… ma sto divagando. Ora verrà di sicuro il momento della ricerca dei colpevoli, nella consapevolezza che nel giro di qualche settimana arriverà il sole primaverile e ogni cosa sarà dimenticata (salvo i fondi stanziati per il disastro, che tutti regolarmente si contenderanno per riuscire a foderare anche solo un pochino le proprie languide tasche).

C’è una piccola questione di punti di vista però che non mi convince. Partiamo dai fatti.

Fatto nr. 1: piove un sacco.

È stato il gennaio più piovoso di sempre”
Da inizio anno caduta la pioggia di 6 mesi

RECORD ASSOLUTO. Dal 1858 mai tanta pioggia nel primo mese dell’anno, 355 mm quando la media è 76.

06/02/2014

Zoom Foto

Una parte del grafico delle precipitazioni tra gennaio e inizio febbraio 2014 a Vicenza

VICENZA. “E’ stato il gennaio più piovoso di sempre”. Ad affermarlo è l’esperto meteo vicentino, Elvio Cerato, creatore e gestore di una centralina meteo in comune di Arcugnano. Incuriosito dalla eccezionale piovosità del periodo ha effettuato una ricerca neegli Annali Idrologici, pubblicati dall’Ufficio Idrografico del Magistrato alle Acque di Venezia, e nei resoconti delle rilevazioni effettuate presso l’Osservatorio Meteorologico dell’Accademia Olimpica.
“Il dato che emerge – spiega Cerato – è che la quantità di precipitazione dello scorso mese a Vicenza (355,4 mm, equivalenti a ad altrettanti litri per metro quadrato) è la massima registrata nel mese di gennaio da sempre. Considerando l’intero periodo di cui sono disponibili con continuità (salvo l’interruzione aprile 1944-dicembre 1945) i totali mensili di precipitazione a Vicenza, cioè da inizio 1858, sono stati registrati in gennaio totali mensili superiori a 200 mm solo negli anni 1972 (201,2 mm),  1977 (237,3 mm) e 1985 (223,2). Nello stesso arco di tempo (1858-2014) la media mensile di precipitazione del mese di gennaio è di 76,4 mm”.
“Altrettanto notevole è la quantità di pioggia caduta nei primi 5 giorni di febbraio – prosegue Cerato – (159,8 mm) con un cumulo totale di oltre 515 mm da inizio anno, quantità corrispondente a circa il 45% della media della precipitazione annua (1146 mm) del periodo 1858-2014. Anche le osservazioni relative a periodi precedenti a quello citato (1785-1792, 1807-1811 e 1827-1829) confermano il massimo assoluto del gennaio 2014”.

Articolo tratto dal Giornale di Vicenza del 6 febbraio 2014
http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/dalla_home/640139__stato_il_gennaio_pi_piovoso_di_sempre_da_inizio_anno_caduta_la_pioggia_di_6_mesi/?refresh_ce

 

Fatto nr. 2: Il clima sta cambiando

Inizia ad essere difficile ormai sostenere che il riscaldamento globale non esiste, a meno che qualcuno non ti paghi per farlo. Le temperature miti di quest’anno sono particolari, ma confermano un trend in atto da vari decenni ormai. Il risultato immediato per noi italiani è che il Mediterraneo si raffredda meno che in passato, e alimenta le perturbazioni atlantiche in ingresso da ovest di nuova energia e umidità. Insomma, piove di più, in un colpo solo.

 

Conclusioni

E’ inutile cercare colpevoli, il problema rimane: il clima è cambiato e bisogna prenderne atto. Anche in futuro farà meno freddo d’inverno, pioverà di più, ci sarà meno neve in montagna e più acqua nei torrenti. Prendiamone atto e facciamo quel che serve fare per limitare i danni: creiamo zone in cui le acque dei fiumi in piena possano espandersi in maniera controllata invece di alzare ancora gli argini. Prediamoci cura dei canali e dei letti dei torrenti. evitiamo di impermeabilizzare altro territorio ancora, anzi, iniziamo a considerare seriamente di aumentare la superficie di tetti a verde pensile, di parcheggi a prato… sicuramente ci sono tantissime altre soluzioni grandi e piccole che tutte assieme possono aiutare. Però facciamolo.

Share

un mese dopo l’apocalisse… e non è successo proprio nulla.

29 ottobre 2013 Commenti chiusi

Un mese fa esatto eravamo tutti, io compreso, in stato ansioso per le sorti dell’Italia a causa dell’ennesimo colpo di testa di messer Silvio.

Un mese esatto dopo quel giorno di passione, e tutto è più o meno come prima nella politica italiana.

Irrilevante
Inutile
Irritante

..insomma: iiiiiiiiiiii !

Share

Berlusconi spacca tutto…

29 settembre 2013 Commenti chiusi

Berlusconi ha provocato una nuova grave crisi di governo. Il modo migliore di commentare il fatto è di copiare qui i commenti dei lettori del suo foglio di propaganda personale, il quotidiano IL GIORNALE. E’ molto, molto interessante.

L’articolo è “Il Cavaliere ferma la truffa: sulle tasse non accetto ricatti” di Francesco Cramer

Commenti

comase

Dom, 29/09/2013 – 08:26

Adesso guerra totale
 giancamot
Dom, 29/09/2013 – 08:28

Alfano: «Non c’erano più le condizioni». AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
 

Duka

Dom, 29/09/2013 – 08:29

Comunque la si pensi, questo paese ha bisogno di gente leale e onesta al governo. Basta con ballisti, pressapochisti, gente che apre bocca e sforna parole per smentirle il giorno seguente. BASTA!
 

Nopci

Dom, 29/09/2013 – 08:33

E….. ADESSO ARRIVANO I COMMENTI DEI COMUNISTI.AVANTI POPOLO ALLA RISCOSSA BANDIERA ROSSA TRIONFERA’. O BELLA CIAO OH BELLA CIAO…..PER IL BENE DELLE TASSE E DI GOVERNO. DASVIDANIA
 

Gio47

Dom, 29/09/2013 – 08:34

fatto bene, adesso alle urne. i sinistri, compreso il Presidente della Repubblica, aumentano le tasse per pagare gli aumenti dei loro emolumenti e prebende, come dei 5 senatori a vita nominati dal Re Giorgio di cui ne poteva fare a meno visto che i soldi si potevano dirottare per dei servizi, la consulta non dice che anche il blocco delle pensioni ai pensionati, che prendono poco, è anticostituzionale? solo per le caste ha bloccato il prelievo, nel 2011 avevo come pensione 1404 Euro mensili netti, adesso ne ho 1384 mensili netti, 20 euro in meno e in più la mancata rivalutazione, Letta o Monti o i 4 senatori a vita quanto prendono netto al mese?
 

soldellavvenire

Dom, 29/09/2013 – 08:35

le dimissioni dei cinque ministri del pidielle dovrebbero già essere nel cestino di napolitano
 

LAMBRO

Dom, 29/09/2013 – 08:36

LA TRUFFA L’HA SVELATA SACCOMANDI DICENDO CHE POSSONO VARARE UGUALMENTE LA LEGGE DI STABILITA’! MA ALLORA POSSONO FAR SLITTARE o ANNULLARE ANCHE L’IVA!! PERCHE’ NON LO FANNO? E’ DA 5-6 MESI CHE CONTINUA QUESTA MANFRINA!! CHI HA DATO L’ORDINE DI BLOCCARE L’OPERAZIONE? IO LO SO E….LO SAPETE ANCHE VOI!!!
 

AH1A

Dom, 29/09/2013 – 08:37

Voglio dire 2 cose: come avrebbe fatto un Parlamento con i deputati PDL dimissionari ad approvare un decreto sull’IVA? Ma vi rendete conto delle falsità che ci stanno propinando? Questa è indecenza. In quest’articolo il cav dice: «Co­me faccio a dire ai miei elettori che sono d’accordo ad aumenta­re le tasse? Non possono chieder­mi anche questo », Io che ero un elettore di destra voglio invece sapere perchè lui invece di pagare le tasse ha evaso il fisco. Di questo chiedo spiegazioni.
 

soldellavvenire

Dom, 29/09/2013 – 08:37

guardate che non tutti i vostri elettori sono così stupidi
 

Matteo5s

Dom, 29/09/2013 – 08:38

Vi ricordo che voi le tasse non le avete eliminate, le avete CONGELATE o TRASFERITE. Mi sa proprio che nessuno ha spiegato ai deputati Pdl che dimettendosi perdono anche loro l’ immunità parlamentare. Visto che uno dei punti fermi per entrare in questo partito era l’ essere perlomeno indagati fate voi i vs conti.
 

DONCAMILLO7

Dom, 29/09/2013 – 08:41

Solo dei ritardati mentali possono credere a queste balle stratosferiche…
 

xgerico

Dom, 29/09/2013 – 08:41

Che bello, che bello!!! Invece da domani L’IVA aumenterà automaticamente, e dovremmo pagare anche la rata dell’IMU a dicembre. Se non ci fosse Silvio, non sapremmo cosa fare nella vita!
 

mortimermouse

Dom, 29/09/2013 – 08:41

io capisco benissimo Berlusconi, e ne ha tutte le ragioni: anzi, ad avere ragione siamo noi elettori italiani, che NON vogliamo pagare ancora queste tasse, né vogliamo pagare più del dovuto, semmai, di meno! io ancora non capisco come il governo e la sinistra possano pretendere di tassare un paese allo stremo, solo perché Berlusconi è dalla parte della gente, mentre la sinistra e il governo non sono capaci di trovare risorse per evitarle!
 

gamma

Dom, 29/09/2013 – 08:46

Così si fa, bravo Silvio. Con le sinistre non si può governare. Almeno fino a quando non saranno diventati realmente democratici. Ma ne devono fare di strada. I loro metodi sono ancora quelli sovietici: demonizzazione ed eliminazione degli avversari politici con l’aiuto del loro braccio armato di “magistratura anti-democratica, elefantiaca burocratizzazione dello stato sul modello degli “apparati” di sovietica memoria, vessazione fiscale e sindacale degli imprenditori (visti fondamentalmente come nemici del popolo), e dei privati cittadini visti come elementi da rieducare alla prassi socialista. Anche il ricatto di Letta di due giorni fa sull’IVA dimostra il loro modo di pensare e di agire. Le sinistre italiane sono assolutamente incompatibili con la democrazia e con il liberismo economico.
 

Atlantico

Dom, 29/09/2013 – 08:46

E’ assolutamente così, Cramer ha visto giusto come gli succede regolarmente: la decadenza di Berlusconi da senatore non c’entra assolutamente nulla.
 

Tom Hagen

Dom, 29/09/2013 – 08:47

Questo”muoia Sansone con tutti i filistei” e’ salutare se verra’ rispettato nel suo enunciato. C’ di buono che ad ogni elezione qualcuno lo riusciamo a far sparire. Speriamo di tornare a votare ed evitare l’ennesimo colpo di Stato
 

luigipiso

Dom, 29/09/2013 – 08:50

Letta aveva trovato altri soldi per la CIG, per a gente che sta morendo di fame e berlusconi con soddisfazione ha fermato tutto. Tanto lui mangia ogni giorno a sbafo degli italiani. Per meri scopi personali ha tradito questa gente con le solite bugie. Poteva prima far bloccare l’Iva e poi dimettersi.
 

Giuda Maccabeo

Dom, 29/09/2013 – 08:52

Mi dispiace Berlusca,ma adesso l’hai fatta grossa,non puoi usare le tue vicende personali e mettere in grave difficolta’ gli Italiani.Questa mossa di “GRAVE IRRESPONSABILITA’ “LA PAGHERAI CARA! Tu hai fondato Forza Italia e tu lo hai disintegrato,chiudendo la tua esperienza politica nel PEGGIORI DEI MODI.Io al tuo posto mi sarei dimesso senza aspettare che si esprimesse la Giunta,e avrei appoggiato il Governo,fatto la legge elettorale e poi andare al voto. Avresti come minimo mantenuto i voti presi,adesso perderai come minimo un 40%. Ti sei comportato come un bambino capriccioso,a che è servito impedire l’eliminazione dell’IMU? Una PAGLIACCIATA ALL’ITALIANA? Una finzione x ingannare e prendere in giro gli Italiani? Voi politici di questi ultimi ventenni,siete i peggiori tra gli uomini!!!Meritereste la CORTE MARZIALE!!
 

leopardi50

Dom, 29/09/2013 – 08:53

Sono vent’anni che tiene il paese sotto i suoi ricatti pur di garantirsi l’impunità. E questi mentecatti che ancora gli danno credito. Qualcuno l’ha definito l’uomo più bugiardo ma di vero c’è solo il fatto che è un bugiardo mentre dell’uomo da tempo si sono perse le tracce. Anche l’apostolo Pietro di fronte a lui impallidirebbe per la sua capacità di mentire e rinnegare.
 

Giuda Maccabeo

Dom, 29/09/2013 – 08:54

PEGGIO NN POTEVI FARE bERLUSCA…HAI ANNIENTATO FORZA ITALIA CHE ADESSO HA RAGIONE POTRESTI CHIAMARE POVERA ITALIA!!
 

gabriellatrasmondi

Dom, 29/09/2013 – 08:55

grande Berlusconi: hai fatto bene! Benissimo! Il lettino parla, lui, di problemi personali? Troppo comico e troppo comodo!
 

tomasmalo

Dom, 29/09/2013 – 08:56

Le larghe intese sono state fraintese. Non erano poi tanto larghe. Erano solo un espediente per il Silvio, per tirare a campare ancora qualche mese: ormai è dal 2011 che va avanti così. Ha sprecato una maggioranza parlamentare mai vista per provare a scardinare le istituzioni, anziché governare davvero e provare a far qualcosa per l’economia. Ormai sa bene che da solo non governerà mai più, la bella occasione capita una volta sola nella vita, e quindi si adatta a appoggiare qualsiasi governo di qualsiasi colore, purché una fettina di potere tocchi anche a lui. Il suo “programma” è elementare: salvarsi, a dispetto di tutto e tutti. Tasse, riforme, economia, sono inutili dettagli: al più pretesti per far saltar fuori un disaccordo di vedute, e via tutti di nuovo a votare. E avanti così a oltranza, fino a che l’UE non ci commissarierà definitivamente.
 

bobirons

Dom, 29/09/2013 – 08:57

BENE, BRAVI, che i rossi si prendano le loro responsabilità. Tuttavia, conoscendoli, ora diranno che é colpa del CDX se non si può modificare la legge dell’altro salassatore, monti-di-guai. Come sempre, lanciano il sasso, nascondono la mano ed indicano altri come responsabili.
 

gcbarbone

Dom, 29/09/2013 – 09:00

Se c’è una persona che ha anteposto il suo futuro politico agli interessi degli Italiani e’ Letta, non Berlusconi. È lui che ha detto ‘niente certezze sul mio governo niente IVA invariata’. Si è comportato come quei ragazzini che se sono messi a giocare in porta invece che all’attacco , si portano via il pallone….
 

leopardi50

Dom, 29/09/2013 – 09:02

Ed ecco l’ennesima caxxata dei bugiatdi di professione pronta e sfornata per il popolo di sua emittenza per essere ingurgitata e assimilata come tutte le altre che oramai ci propinano da diverso tempo.
 

Carlito Brigante

Dom, 29/09/2013 – 09:41

No SIlvio, non funziona così. GLi italinai che hanno un minimo di cervello lo hanno capito che questo è solo un pretesto per far cadere il governo. GLi italiano hanno capito che a te di loro poco importa e che i tuoi guai vengono prima di tutto e di tutti. Adesso che però il paese di guai ne ha tanti e seri anzichè bloccarlo abbi la dignità di TOGLIERTI DI MEZZO! Altrimenti le monetine sono dietro l’angolo, altro che manifestazioni a tuo sostegno!
 

sartana1

Dom, 29/09/2013 – 09:41

Complimenti per la decisione, a nome di 60 milioni di Italiani!!!!! VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!
 

Klotz1960

Dom, 29/09/2013 – 09:51

E fa benissimo, per il bene del Paese. A) Dopo la perdita dell’immunita’, tra centinaia di giudici italiani ci sara’ la corsa al fotofinish per chi lo arresta per primo. E’ il loro sogno, il regicidio, altro che giustizia. Solo gli stupidi e gli ipocriti possono ignorare cio’, e la crisi sarebbe ancora peggiore. B) Questo Governo e’ agli ordini imperiali di Bruxelles e della Merkel. Urge invece fare la voce grossa ed abbassare immediatamente le tasse, particolarmente sugli stipendi medio bassi, sforando il limite del 3%, al quale Francia Spagna Olanda Portogallo e Irlanda non sono vincolate – guarda un po’. C) La si smetta di parlare di ulteriori tagli alla spesa pubblica. I nostri dipendenti pubblici sono largamente inferiori a quelli di Francia e Germania. Ne va invece aumentata la produttivita’. D) Le nostre riserva auree sono le terze al mondo, mediamente superiori per oltre 50-70% a quelle di Francia Germania e Regno Unito. Non si capisce per quale ragione non ne vendiamo una parte.
 

morghj

Dom, 29/09/2013 – 09:52

Senza troppo addentrarci in voli pindarici e congetture varie, credo che sia utile rimanere ai fatti. Letta, al ritorno dagli USA, convocato il CDM, anziché presentare il decreto che congelava l’aumento IVA, ha parlato d’altro. Allora, o il congelamento dell’IVA non lo ha voluto fare per ripicca nei confronti dei parlamentari PDL dimissionari, e questo sarebbe grave, o ha preso la palla al balzo per ignorare un provvedimento che il PD non ha mai voluto, così come non ha mai voluto l’abolizione dell’IMU. In ogni caso solo un imbecille può ignorare il fatto che il PD sia il partito delle tasse e delle spese improduttive, che servono solo ad ottenere clientelismo. Tutto ciò il PDL non avrebbe mai potuto accettarlo, anche perché il proprio elettorato non avrebbe mai perdonato un avallo da parte loro ad un ulteriore aumento di tasse (compreso il ventilato aumento di accise sulla benzina). Questi sono i fatti, tutto il resto e noia. Av salut. Morghj
 

giocar11

Dom, 29/09/2013 – 09:52

Presto. Un aumento a chi si è inventato questo titolo. Geniale! Grandioso!
 

thepaul

Dom, 29/09/2013 – 09:59

Faccio i miei complimenti al “politico” più furbo e ai politici più stupidi del nostro paese. Il primo è quello che da oltre 20 anni imbroglia i creduloni che ancora lo votano, gli altri sono quegli imbecilli che ancora si alleano con lui, prima con Monti poi con Letta. Siccome non posso credere che quelli del PD siano diventati improvvisamente deficienti, credo che sia solo un ulteriore trucco per far aumentare l’IVA e rimettere l’IMU con la complicità di tutte le forze politiche e la connivenza con i poteri forti. Lo scenario è questo: Berlusconi va fuori di testa e, con i suoi giornalisti, fa passare il messaggio che lui è contro le tasse. Il PD, senza appoggio del PDL dirà che, a questo punto, non si può evitare l’aumento delle tasse e il popolo è contento e gabbato: i bananas perchè saranno convinti che il loro paladino si è opposto alle tasse, i piddini invece da perfetti imbecilli diranno che la colpa è di Berlusconi e continueranno a votare per il PD. In pratica, le colpe di ENTRAMBI non saranno di nessuno….e noi paghiamo…..
 

gi52

Dom, 29/09/2013 – 09:59

hai votato assieme ai sinistri le nefandezze di monti per cui solo gli allocchi ti sosterranno ancora,ma non temere l’italia ne conta ancora più di 20 milioni
 

Triatec

Dom, 29/09/2013 – 10:02

Mi sapete dire governo cosa ha fatto di positivo il governo Letta con la benedizione di Napolitano, la priorità era legge elettorale, perché non ne hanno più parlato? E’ migliorato il tenore di vita? Sono diminuiti i disoccupati? Perché le aziende si trasferiscono all’estero? Quali spese sono state tagliate? Un milione e mezzo di persone in Italia vive occupandosi di politica, la reggia di Re Giorgio ci costa 250 milioni all’anno, possiamo permetterci tutto questo? Perché questa disperazione se cade questo governo? E’ solo la paura di nuove elezioni, il PD è frantumato e teme di andare alla conta in questo momento.
 

marco1977

Dom, 29/09/2013 – 10:02

L’IVA dal 20 al 21% l’ha messa Silvio vostro,cosi come l’aumento nel 2013 (in caso di mancata liquidita’) della stessa IVA dal 21% al 22%.Sarebbe bastato far pagare l’IMU al 10% della popolazione per evitare il tutto,ma a voi piace farvi fregare.E ora pagherete IVA e seconda rata IMU.Povera Italia.
 

teramano

Dom, 29/09/2013 – 10:03

Berlusconi non accetta ricatti, i ricatti li può fare solo lui, la storia che farebbe cadere il governo per l’aumento dell’IVA la può credere chi pensa che Babbo Natale esiste e che la luna è popolati di esseri con le antenne!!!!
Commenti aggiornati alle ore 10:45 di domenica 29 settembre 2013
Share

Il (poco) divertente circo di Silvio

26 settembre 2013 Commenti chiusi

Silvio il grande clown

Ormai Mr. B – ma no dai, chiamiamolo per nome: Silvio Berlusconi – è riuscito nel suo intento: ha trasformato la politica ed il suo partito in un grande circo, con attrazioni di grido! Ecco un estratto dello spettacolo di stamattina, quello per i bambini: il presentatore è un essere strano, con la faccia di plastica ed il sorriso di legno.

“Un applauso per il nano cattivo, attenti che morde! A cuccia Brunetta, a cuccia! Un miliardo di euro in premio a chi sputerà veleno più distante di lui!”

“Un’ovazione per Madame la Pitonesse, maga fattucchiera capace di cambiare il giorno in notte al mio solo comando!”

“Un rullo di tamburi per il pagliaccio, guardate quant’è divertente il mio Angelino! Corri avanti dai, che ti faccio lo sgambetto e ridono tutti! Aaah che risate!!”

“Ed ora l’orchestra annunci la mia ballerina preferita, leggiadra e bellissima, speriamo non apra bocca la mia cara Mara che sennò casca il palco”

“Per il numero finale guardate alle mie capriole! Oplà! E casco in piedi! Oplà, e di nuovo in piedi! Senza mani! Quanto sono bravo, quanto sono bravo! Come me non c’è nessuno, applauditemi!!!”

Lo spettacolo della sera invece i bambini non lo possono guardare, il presentatore in perizoma assume due pillole e fa l’equilibrista senza mani e senza piedi, un solo punto di appoggio, i medici del circo pronti con il defibrillatore nel caso in cui gli venga un colpo – sono decenni ormai che continua con questo spettacolo, l’hanno pure denunciato ma lui non demorde. Le ballerine sono tutte in elegante tuta adamitica, ma di classe sapete….

 

Ragazzi se non si può ridere un po’ che faccio, mi sparo?

Share
Categorie:...e non mi piace Tag:

48 morto che parla: il ritorno del sig. B.

23 marzo 2013 Commenti chiusi

E chi l’avrebbe mai detto tre mesi fa?
Mr. B, il cadavere, vincerà le prossime elezioni. Non ci credete? Eppure si, ve lo dico io.
Bersani è riuscito in un capolavoro di suicidio politico, passando da proiezioni del 40% ad una situazione di vicolo cieco in cui neppure il più pessimista degli autoflagellanti di sinistra avrebbe mai sognato di trovarsi.
Beppe Grillo è sovrano e schiavo del suo oltranzismo, come un pallone il movimento 5 stelle si sta gonfiando e gonfiando e ancora gonfiando, ma rischia di scoppiare con alla prima puntura dello spillo della realtà.
Intanto non succede assolutamente nulla, se non che in Italia si sta consolidando con sicurezza il partito trasversale del pessimismo economico: non finisce la crisi, finiscono i soldi, finisce la speranza di un futuro migliore.

E lui, il venditore di sogni, colui che malgrado tutto è sempre rimasto a galla nella pozza di letame della politica italiana, sta tornando dall’oltretomba.
E vincerà le prossime elezioni.

48, morto che parla.

Share

12 marzo 2013 Commenti chiusi

Vorrei fare un commento politico di grande attualità, ma mi scoraggia anche solo l’idea di tentare.
Dunque mi sfogo altrimenti.

wash_balls_here

Share