Archivio

Archivio per la categoria ‘computer & co.’

15 anni di computer

13 settembre 2006 1 commento

Era il 1991. Fino ad allora, 15 anni fa, consideravo con snobistico disprezzo i PC: macchine inutili, al massimo servono per scrivere lettere e giocare. E per fare quello esistono le macchine da scrivere e la fantasia.
Poi l’incontro fortuito e l’inizio di una furtiva frequentazione. Il primo file batch “autoexec.bat” scoperto, decodificato e modificato. Ore perse a giocare a Monkey Island, il primo curriculum vitae scritto, salvato, stampato e riprodotto a volont?… poi anni di ufficio con la macchina da scrivere per le lettere, la penna per scrivere le risposte sui fax, il terminale con i caratteri in versione verde fosforescente o giallo ambra.

Un giorno il primo PC: un mostro di velocit?, il 368XS 16 Mhz con disco rigido ultracapiente da 100Mb, e Windows 3.1 pre-caricato in negozio. L’upgrade al 486 66Mhz, e di l? in poi la banale storia di disco rigido pieno dopo pochi mesi, processore gi? troppo lento, scheda video incompatibile con il nuovo gioco, la scheda audio Soundblaster!!! Che suoni, addirittura c’ha la polifonia!

Il PC su cui sto scrivendo ha un disco rigido di cui non mi ricordo la capienza, credo 100Gb ma non sono sicuro, e ho dimenticato la velocit? del processore: non me ne importa nulla, tanto non ? poi cos? importante, visto che la potenza di calcolo a disposizione ? tale che la velocit? con cui scrivo o penso ? comunque da lumaca di fronte a qualunque PC di oggi.

Mi sono fermato e mi sono voltato indietro per riscoprire quel senso di meraviglia che provai la prima volta che ho visto una foto (a bassissima definizione) sul monitor. Non ci credevo, era veramente da fantascienza! Oggi do’ per scontato che il mio ormai vecchio PC di casa possa visualizzare filmati, elaborare foto, scaricare e-mail – tutto contemporaneamente.
15 anni fa il mio PC nuovo fiammante aveva una potenza di calcolo inferiore al mio telefono cellulare… e mi sembrava una meraviglia!

Share
Categorie:computer & co. Tag:

Vita, morte e resurrezione del mio iPaq

13 maggio 2006 Commenti chiusi

Tempo fa ho installato sul mio palmare iPaq H5555 un giochino della Microsoft, il Cubicle chaos. Un giochino veramente appassionante, assolutamente ispirato all’antico Arkanoid: sta di fatto che si accese una sfida all’ultimo livello fra me e la mia amatissima morosa, che per battermi ? arrivata ad alzarsi alle 4 del mattino per giocare di nascosto e spiattellarmi il nuovo record assieme al caffelatte della colazione.

Dopo un paio di mesi appassionanti di sfide ludiche mi sono accorto di un piccolo inconveniente: lo scorrere ferocemente avanti ed indietro dello stilo sul fondo dello schermo aveva letteralmente consumato una porzione dello strato sensibile del touch-screen, con la conseguenza di rendere del tutto inaccessibile qualunque menu o oggetto verso il fondo dello schermo, incluse molte lettere della tastiera virtuale!

Sono andato avanti per quasi un anno con lo schermo del mio ipaq progressivamente pi? handicappato, finch? mi sono convinto che fosse necessaria una riparazione. Mi sono informato e ho trovato varie possibilit?:

1) acquistare via un touch-screen di ricambio. Costo su eBay: ca. 100 euro. Inconvenienti: non lo so fare, ci vuole un attrezzino apposta per aprire il palmare, non c’? nessuna garanzia sul lavoro (e se fai danni te li tieni).
BOCCIATO

2)
Chiedere un preventivo al servizio di riparazione ufficiale di HP Italia. Costo: oltre 400 euro!!! Un costo totalmente dissuasivo, visto che per meno si acquista ormai un buon palmare con navigatore GPS bluetooth.
BOCCIATO

A questo punto stavo iniziando (a malincuore) a meditare l’acquisto di un nuovo palmare, quando mi sono accorto che esisteva una terza opzione possibile…

Prosegui la lettura…

Share
Categorie:computer & co. Tag:

Al contrattacco!

14 aprile 2006 2 commenti

Ne ho le scatole piene di messaggi non sollecitati che mi intasano la casella di posta – tecnicamente si chiamano “spam” – e ho deciso di passare al contrattacco.

Cliccando su “continua” troverete una lista di indirizzi e-mail che ho messo in lista nera, cancellando automaticamente qualunque messaggio che provenga da loro (non mi interessano offerte per Viagra, giochi d’azzardo, finanziamenti online o altro).

Metto a disposizione la mia lista, e sar? lieto di aggiungere le liste di chiunque abbia gi? fatto la sua e me la volesse inviare.

E’ giunta l’ora della riscossa!

Prosegui la lettura…

Share
Categorie:computer & co. Tag:

Google doodles

28 febbraio 2006 Commenti chiusi

<%image(google da_vinci 20050230.gif|295|125|2005 - Leonardo da Vinci)%>

Mai notato che in certe ricorrenze il logo di Google cambia? Per esempio proprio in questi giorni ? stato decorato in onore dei giochi olimpici invernali. Andando a ravanare negli archivi online del motore di ricerca ho scoperto che il logo si chiama “doodle”, e ne esistono parecchie versioni, e che sono disponibili online.

Mi sono divertito a rivedermeli, ce n’? di veramente carini. Non servono a nulla, e proprio per questo danno un tocco di umanit? al prodotto di una societ? quotata in borsa e potente quasi quanto Microsoft. Ci sono ancora esseri umani dietro!

Share
Categorie:computer & co. Tag:

Il massaggiatore USB

27 dicembre 2005 Commenti chiusi

Classifico questo aggeggio il pi? inutile regalo di Natale dell’anno, e molto alto in classifica nella hit-parade generale del secolo.

Appena inserito nella porta USB il coso inizia a vibrare con un ronzio zanzaresco, e appoggiandolo alla parte interessata dovrebbe portare sollievo a stress, tensione e principi di artrosi… peccato che faccia solo rumore e solletico!

OK, c’? di peggio, ma in questo momento non riesco a pensare ad un esempio!

Voto (0-10): 0

Share
Categorie:computer & co. Tag:

KwMap.com

12 maggio 2005 3 commenti

Non so più nemmeno nè come, nè quando, ho scoperto un motore di ricerca non convenzionale, di cui non ho ancora capito bene l’uso pratico, ma che ti può portare a interessantissime scoperte e collegamenti.

In maniera un po’ enigmistica, per ogni parola immessa riporta dei risultati, ed un incrocio di altre parole collegate. Da “cane” sono arrivato a “electric motors”, così via via cliccando… boh!

Si tratta del sito KwMap.com, poco noto, poco utile, però assai curioso.

Se a qualcuno venga un’idea su come usarlo per qualcosa di utilità pratica, me lo dica!

Share
Categorie:computer & co. Tag:

Microsoft e la sicurezza dei tuoi dati

2 maggio 2005 Commenti chiusi

Oggigiorno praticamente tutti usano Microsoft Office per lavoro, svago, diletto o semplicemente perch? non hanno scelta… insomma, parliamo di uno standard di fatto nel mercato.

Bill Gates ci assicura che ogni nuova generazione contiene innovazioni software che consentono di lavorare meglio, pi? rapidamente, pi? facilmente, con maggiore sicurezza.

Io mi permetto di dissentire.

Prosegui la lettura…

Share
Categorie:computer & co. Tag:

L’antivirus di Microsoft?

11 marzo 2005 2 commenti

Ieri mattina mi sono trovato l’iconcina di “aggiornamenti disponibili” per Windows XP. “Ma come, ancora?!?” ho pensato.
Poi ho visto di che si trattava: “aggiornamento malaware”, vale a dire ripulitura da virus e trojans che ancora infestano i PC di utenti meno attenti e dotati di antivirus.

La cosa mi ha fatto pensare, pensare soprattutto che si tratti dei primi passi di Microsoft nel terreno degli antivirus veri e propri, oggi dominio di Symantec e compagnia bella. Cos come oggi MSN Search va all’assalto del dominio di Google sul mercato dei motori di ricerca. Sar una battaglia interessante.

Share
Categorie:computer & co. Tag:

Parole, parole, parole…

17 febbraio 2005 Commenti chiusi

E’ severamente vietato usare il telefono cellulare a bordo dell’aereo! Anzi, no.

A quanto pare, gli aerei pi? recenti non sono cos? suscettibili ad interferenze elettromagnetiche generate dai telefoni cellulari: questa ? un’ottima notizia per i gestori di reti GSM, che non vedevano l’ora di sfruttare la tipica noia del passeggero durante il paio d’ore di volo che lo portano da un posto pieno di traffico e gente ad un altro posto pieno di traffico e gente.

Prosegui la lettura…

Share
Categorie:computer & co. Tag:

La penisola d’oro?

19 ottobre 2004 7 commenti

E’ di questi giorni la notizia dei prezzi “gonfi” dei medicinali in Italia; non so perch?, ma non mi sorprendo pi? di tanto.

L’ultima scorribanda in Germania mi ha invece rivelato che non solo il latte in polvere, ma anche il megabyte in Italia ? stra-caro!

Prosegui la lettura…

Share
Categorie:computer & co. Tag: