Home > film > 21 grammi

21 grammi

5 febbraio 2007

21 Grammi - Quanto pesa l'anima? 

21 grammi
Drammatico, USA 2003
Regia di Alejandro González Iñárritu
Con Sean Penn, Benicio del Toro, Naomi Watts

Un po' per volta arrivo a vedermi i film che mi ero persi delle ultime quattro o cinque stagioni… non sono solito a parlare di capolavoro, ma qui c'è ben di più di buon artigianato cinematografico.
Gli attori sono magnifici, Benicio del Toro è di un'efficacia straordinara nel suo ruolo di ex galeotto che si è aggrappato a Dio per dare un senso alla propria esistenza… La regia di Iñárritu è magistrale: la storia si ricompone come dai frammenti di uno specchio rotto man mano che procede la narrazione, unendo con pazienza frammenti di tre vite distinte e separate che infine compongono un'unica immagine.

Non ricorre mai a trucchi narrativi scontati, non calca la mano con scene violente, lascia intuire il dramma prima di raccontarlo; una colonna sonora scarna ed introspettiva completa l'immagine, con misura e senza inutile enfasi.

Voto (0-10): 10



Un ex galeotto ossessionato da Dio, un uomo che, avuto il trapianto di cuore, cerca la famiglia dell'uomo che gli ha salvato la vita, una donna che ha visto la sua famiglia distrutta da un incidente stradale… sentimenti di dolore, rimorso, odio, vendetta, perdono, amore e morte. E vita.
Un giocattolo che si sarebbe rotto nelle mani di fior fior di registi, e che Iñárritu tratta con delicatezza e profondità straordinari. Senza condannare i suoi personaggi a ruoli scontati, senza giudicarli ma semplicemente raccontando le loro storie.
Paradossalmente il finale ci dice come la morte possa causare redenzione e perdono di ciò che era irredimibile e imperdonabile: un bell'esempio di quel che tanti film neomachisti ci dicono sia impossibile.

Per altre recensioni che raccontano un po' il film:
Fabrizio Formenti su finefile.biz
Valerio Salvi su filmup.com

Share
Categorie:film Tag:
I commenti sono chiusi.